23 giugno 2017


La prima volta che ho conosciuto e gustato la baguette era il 1987, l'ultimo anno delle superiori; con la mia classe sono andata a Parigi  prima dell' esame di maturità. Quanti bellissimi ricordi e che profumo meraviglioso avevano le baguette francesi.
Da allora quando trovo questo pane dal mio fornaio appena sfornato e ancora caldo non so resistere e lo compro spesso.
Alcuni giorni fa ho voluto provare a farlo in casa, ho trovato la ricetta su un libretto di cucina  e mi sono messa all'opera. Il risultato finale non è stato niente male per essere la prima volta e sicuramente preparerò di nuovo questi gustosi filoncini dalla caratteristica forma allungata, con una deliziosa superficie croccate e un morbido interno.
Sono perfette da mangiare con dei salumi o formaggi, ma con l'aggiunta di marmellata o nutella sono ottime anche a colazione o per una merenda sana e nutriente oltre che golosa.
Io le utilizzo spesso come antipasto, tagliandole a fette sottili, con un velo di burro e  del salmone affumicato.



Ingredienti per circa 4 baguette:


- 500 g di farina 0
- Circa 320 ml di acqua
- 12 g di lievito di birra fresco
- 1/2 cucchiaino di miele (o malto o zucchero)
- Un cucchiaino colmo di sale fino
- Olio extra vergine d'oliva
- 1 uovo




Preparazione

Sciogliere il lievito in circa 60 ml d'acqua tiepida e per aiutare la fermentazione, aggiungere lo zucchero ( io ho usato il miele, che ha conferito al pane un buon sapore, si può usare anche il malto).
Prendere circa 100 g di farina dal totale, setacciarla e impastarla con il lievito formando una palla.
Lasciarla riposare per circa 1 ora coperta con un canovaccio.
A questo punto riprendere l'impasto e incorporare lentamente il resto dell'acqua, il sale e per ultimo la farina rimasta.
Manipolare l'impasto per almeno 15/20 minuti e rimettere a lievitare sempre coperto con un canovaccio fino al raddoppio del volume ( adesso con il caldo circa 1-2 ore, d'inverno anche 3-4 ore).
Trascorso questo tempo, impastare ancora in modo da sgonfiare l'impasto, e ricavare circa 4 porzioni a cui dare la forma di salsicciotti allungati.
Su ognuno di essi praticare dei tagli paralleli un pò obliqui e sistemarli su una teglia lasciandoli riposare per 15 minuti circa.
Nel frattempo accendere il forno a 230°, spennellare la superficie dei pani con dell'olio extra vergine e infornali lasciandoli cuocere a questa temperatura per circa 10 minuti.
Abbassare quindi il forno a 200° e fare cuocere per altri 20 minuti circa ( la cottura è indicativa verficatela in base al vostro forno).
Al termine, spennellare le baguette con l'albume dell'uovo appena sbattuto e lasciare asciugare il pane nel forno spento e a sportello socchiuso.
Auguro un felice weekend a tutti e ci vediamo presto con la prossima ricetta.
Bacioni



16 giugno 2017


Buon venerdi a tutti e ben ritrovati nella mia cucina.
Con questo caldo si ha sempre meno voglia di stare ai fornelli, ma io comunque non rinuncio a preparare un buon dolce per la mia famiglia e questa sfogliata di pesche e mandorle che oggi vi propongo si realizza in poco tempo ed è di una bontà unica.
Perfetta per finire un pasto, per una merenda sana e nutriente o per la vostra prima colazione.


Ingredienti:
- 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
- 2/3 pesche
- 30 g di mandorle
- Marmellata di pesche q.b.
- 1 cucchiaio di zucchero semolato
- Zucchero di canna q.b.
- Zucchero a velo q.b. (per me Paneangeli)
Preparazione
Tagliare le pesche a spicchi e farle cuocere con un cucchiaio di zucchero in una padella per pochi minuti, giusto il tempo di farle ammorbidire.
Foderare una teglia rettangolare con carta forno e rivestirla con la pasta sfoglia.
Bucherellare la base con una forchetta e spalmare sul fondo della marmellata di pesche.
Aggiungere le pesche a fettine e decorare la superficie con mandorle e zucchero di canna.
Cuocere in forno caldo ventilato a 180° per circa 25/30 minuti.
Fare raffreddare e spolverizzare con zucchero a velo.
Auguro un felice weekend a tutti e alla prossima ricetta.
Bacioni


9 giugno 2017


Buongiorno a tutti e ben ritrovati nella mia cucina. Il caldo si fa sentire sempre di più anche se per il calendario siamo ancora in primavera; ma l'estate è sempre più vicina.
In questo periodo nella mia dispensa non manca  mai tanta frutta fresca di stagione e in modo particolare le ciliegie che i miei figli adorano. Mi piace tantissimo adoperarle nei dolci e alcuni giorni fa ho preparato un delizioso "Clafoutis": un dolce di origine francese, semplice e veloce da fare che si realizza  con latte, zucchero, uova, farina e tanta succose ciliegie.
Si possono utilizzare anche  altri tipi di frutta a secondo della stagione e si può gustare sia tiepido che freddo.
E' perfetto a colazione, a merenda, come fine pasto e in qualsiasi momento della giornata volete coccolarvi con un dolce buonissimo.


Ingredienti per un tortiera di 22/24 cm di diametro:
- 500 g di ciliegie denocciolate
- 3 uova
- 150 ml di latte intero
- 150 ml di panna liquida
- 120 g di zucchero semolato
- 1 baccello di vaniglia (io  Paneangeli)
- 120 g di farina 00
- Sale
- Un bicchierino di maraschino (Brandy o rum)
- Zucchero a velo q.b. (io Paneangeli)
Preparazione
Montare a spuma le uova con lo zucchero e un pizzico di sale.
Estrarre i semi di vaniglia dal baccello e unirli al composto.
Inserire la farina setacciata, poi versare il latte e la panna a filo mescolando e infine aggiungere il maraschino.
Distribuire le ciliegie denocciolate sul fondo di una tortiera precedentemente imburrata e infarinata.
Versare il composto sulle ciliegie e cuocere in forno caldo a 180° per 40-45 minuti.
La cottura è indicativa, verificarla sempre in base al proprio forno.
Lasciare intiepidire, sfornare su un piatto da portata e cospargere con zucchero a velo.
Auguro un felice weekend a tutti e alla prossima ricetta.
Bacioni







1 giugno 2017


Buongiorno a tutti e ben ritrovati nella mia cucina; inizia a fare caldo e l'estate sta per arrivare e con essa l'esigenza di cibi freschi, di un'alimentazione più leggera , allora cosa si potrebbe avere di meglio di uno smoothie a base di frutta per affrontare la giornata con il giusto sprint.
Una bevanda leggera ricca di vitamine, preparata spesso con yogurt bianco, molto versatile perchè si può realizzare anche anche con le verdure e con diversi tipi di frutta e da non confondersi con il frullato che è più liquido e contiene quasi sempre latte o gelato.
Gli smoothies sono perfetti a colazione, a merenda e in qualsiasi momento della giornata volete tirarvi un pò su con un vero e proprio cocktail di benessere.


Ingredienti per circa 3 porzioni:
- 170 g di mela a cubetti congelata
- 170 g di kiwi a cubetti congelato
- 170 g di more congelate
- 240 ml di yogurt alla vaniglia
- 3 cucchiaini di miele
- Il  succo di un'arancia

Preparazione
Prendere la frutta dal freezer e lasciarla a temperatura ambiente per qualche minuto.
Frullare separatamente mele, kiwi e more aggiungendo ogni volta 80 ml di yogurt, un cucchiaino di miele e 2 cucchiai di succo d'arancia.
Prendere dei bicchieri e versare sul fondo il composto con le mele, proseguire con quello di more ed poi quello di kiwi, girando leggermente il tutto con un cucchiaio.
 Io ho inserito la frutta a strati per creare un bel effetto cromatico, ma potete anche frullare tutto insieme  per velocizzare la preparazione.
Una volta realizzato il vostro smoothie gustatelo immediatamente.
Un bacione e a presto con nuove ricette.


26 maggio 2017


Molto spesso impegni e problemi familiari assorbono completamente le mie giornate e purtroppo il tempo che una volta dedicavo al mio blog è sempre meno, ma spero in futuro di poter recuperare.
Oggi comunque vi lascio la ricetta di un primo piatto molto gustoso e facilissimo da preparare: "Gnocchi alla sorrentina", un classico della cucina campana che piace a grandi e piccini, preparato semplicemente con passata di pomodoro fresco, basilico e mozzarella.
Io ho mantecato gli gnocchi in padella per far sciogliere la mozzarella, ma potete anche utilizzare il forno.
Se volete un piatto superlativo preparate voi gli gnocchi di patate: la ricetta qui, altrimenti se non avete molto tempo a disposizione comprateli già pronti, il risultato finale è in ogni caso un primo piatto molto buono.
Ingredienti per 4 persone:
- 800 g di gnocchi di patate
- 500 ml di passata di pomodoro
- Olio extra vergine q.b.
- 1 spicchio d'aglio
- 350 g di mozzarella
- Parmigiano q.b.
- Sale e pepe
- Basilico q.b.
Preparazione
In una padella con dell'olio soffriggere uno spicchio d'aglio.
Aggiungere la passata di pomodoro, sale, pepe e del basilico.
Portare a bollore e cuocere per circa 15 minuti.
Lessare gli gnocchi e scolarli nel sugo preparato mantecandoli con la mozzarella tagliata a dadini e abbondante parmigiano.
Servire caldi e buon appetito.
Auguro un felice weekend a tutti e ci vediamo presto sempre qui nella mia cucina.
Baci





 19 maggio 2017


In questo ultimo periodo vado sempre di corsa e il tempo sembra non essere mai abbastanza per fare tutto quello che vorrei.
Ieri per cena non sapendo cosa preparare di veloce ho realizzato dei cestini di pasta brisèe farciti con i piselli freschi del mio orto, degli asparagi selvatici e del formaggio philadelphia.
Un ottimo e gustoso salvacena pronto in poco tempo.
Questi cestini sono perfetti anche come antipasto o per un buffet salato.
Ingredienti per circa 8 cestini:
- 1 rotolo di pasta brisée
- 160 g di formaggio philadelphia
(o altro formaggio cremoso)
- 200 g di asparagi selvatici puliti
- 200 g di piselli freschi
(o surgelati)
- 2 uova
- 30 g di parmigiano grattugiato
- Sale e pepe
Preparazione
Lavare e mondare gli asparagi togliendo la parte bianca.
Sbollentare in acqua salata per 8/9 minuti.
Lessare anche i piselli e nel frattempo mescolare le uova con il parmigiano; unire il philadelphia, il sale e il pepe amalgamando bene.
Per ultimo inserire i piselli e gli asparagi tagliati a dadini, lasciando le punte per decorare.
Srotolare la pasta brisée e con un coppapasta circolare di 8/10 cm di diametro ricavare circa 8 dischi.
Con essi foderare degli stampini in alluminio usa e getta leggermente imburrati e farcire con il composto preparato decorando con le punte di asparagi.
Cuocere in forno caldo a 180° per 30 minuti circa, fino a doratura.
Lasciare intiepidire e servire.
Buon weekend a tutti e a presto con nuove ricette.




12 maggio 2017


In questo ultimo periodo a causa di impegni e  problemi vari, sono stata poco presente nel mio blog; oggi finalmente ho trovato del tempo libero per pubblicare una nuova ricetta che ha come ingrediente principale le fragole.
Questi frutti per me hanno sempre rappresentato l'inizio della primavera ed in questo periodo sono dolcissimi, molto succosi e ce ne sono in grande quantità sui banchi dei mercati.
Possono essere utilizzati in numerose preparazioni culinarie e oggi vi propongo il loro impiego nella realizzazione di profumati e morbidi muffin per la colazione del mattino o per una sana merenda.


Ingredienti per 7 muffin grandi:
-200 g di farina 00
- 50 g di cocco rapé
- 70 ml di olio di semi
- 5 cucchiai di latte
- 2 uova
- 150 g di zucchero
- 1 bustina di lievito Paneangeli
- 1 bustina di vanillina Paneangeli
- 200 g di ricotta di pecora
- 200 g di fragole pulite e 3/4 per decorazione
- Un pizzico di bicarbonato
- Un pizzico di sale
- Zucchero a velo q.b. Paneangeli
Preparazione
Sbattere le uova con il latte e lo zucchero, aggiungere l'olio di semi e la ricotta lavorata a crema  amalgamando bene.
Incorporare la farina setacciata con il lievito, la vanillina, il cocco rapé e un pizzico di sale e bicarbonato.
Per ultimo inserire le fragole tagliate a cubetti.
Imburrare e infarinare degli stampi per muffin, quindi versare il composto e riempire per 2/3.
Decorare con spicchi di fragole e cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti.
Lasciare raffreddare e spolverizzare con zucchero a velo.
Auguro un felice fine settimana a tutti e ci vediamo presto sempre qui nella mia cucina con nuove ricette.
Bacioni



28 aprile 2017



Buon venerdi a tutti, dopo alcuni giorni di pausa ritorno nella mia cucina proponendovi la preparazione di una sfiziosa ciambella salata farcita con zucchine e provola che si prepara in un lampo ed è estremamente gustosa. Perfetta per il picnic del 1° maggio e non solo, è anche ideale come antipasto, come salvacena o per un buffet per feste.


Ingredienti :
- 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
- 4 zucchine romanesche
- 160 g di provola
- Olio extra vergine
- Sale e pepe
- Semi di papavero q.b.( o semi di sesamo)
- 1 tuorlo per spennellare

Preparazione
Pulire le zucchine e tagliarle  a fettine sottili nel senso della lunghezza.
Grigliarle da entrambi i lati con un filo d'olio.
Aggiungere sale e pepe e lasciare raffreddare.
Tagliare a fettine la provola, srotolare la pasta sfoglia e mettere sopra le zucchine e il formaggio.
Iniziare ad arrotolare la pasta da lato più lungo cercando di stringere il più possibile.
Tagliare il rotolo a metà con un coltello ben affilato, intrecciare le due parti, cercando di tenere la parte tagliata verso l'alto in modo da far vedere il ripieno.
Formare con la treccia una ciambella e unire le due estremità sovrapponendole.
Spennellare con un tuorlo d'uovo sbattuto  e spolverizzare con  semi di papavero.
Cuocere in forno caldo a 180°per circa 30/35 minuti e comunque fino a doratura.
Lasciare intiepidire e servire.
Ottima anche fredda.
Auguro un buon weekend e un buon 1° maggio a tutti e ci vediamo presto con nuove ricette.
Bacioni


Con questa ricetta partecipo al contest “Prelibatezze da buffet”  del blog “Il Pomodorino Confit”



24 aprile 2017


Buon lunedi a tutti, si ricomincia a fatica la settimana pensando però che domani è un altro giorno di festa e di riposo, cerchiamo quindi di addolcire questa giornata con una deliziosa torta di mele e cacao.
Io amo molto l'uso delle mele nei dolci e questa versione cioccolatosa è veramente divina.
Non ho usato burro ed ho aggiunto nell'impasto lo yogurt alla vaniglia e del cacao amaro che potete anche sostituire con del cioccolato fondente.
Io quest'ultimo ho preferito adoperarlo a scaglie come decorazione finale
Questa torta è perfetta a colazione, a merenda e in qualsiasi momento della giornata.
Ideale da preparare anche per il buffet di una festa.



Ingredienti per uno stampo da 24 cm di diametro:
- 300 g di farina 00
- 160 g di zucchero
- 4 uova
- 75 ml di olio di semi
- 3/4 cucchiai di cacao amaro
- 1 bustina di lievito vanigliato Paneangeli
- 1 vasetto di yogurt alla vaniglia
- 4/5 mele fuji (o golden)
- La buccia grattugiata di 1 limone
- Un pizzico di sale
- Marmellata q.b.
- 70 g di scaglie di cioccolato fondente
- Zucchero a velo Paneangeli


Preparazione
In una ciotola mettere lo zucchero, le uova e montare con una frusta elettrica.
Aggiungere lo yogurt, l'olio di semi e la scorza grattugiata di un limone continuando a mescolare.
Inserire gradualmente la farina setacciata con il lievito e il cacao.
Unire un pizzico di sale e le mele sbucciate, tagliate a dadini e cosparse con un poco di zucchero.
Mescolare bene e versare l'impasto nello stampo rivestito con carta forno.
Cuocere in forno preriscaldato a 180° pr circa 45 minuti ( fare sempre la prova stecchino inserendolo nel dolce, se esce pulito la torta è pronta).
Lasciare raffreddare, capovolgere su un vassoio, spennellare la superficie con della marmellata, ( io ho usato marmellata di albicocche, ma vanno bene anche altri tipi di marmellata) cospargere con scaglie di cioccolato fondente e zucchero a velo.
Auguro un felice 25 aprile a tutti e ci vediamo presto sempre nella mia cucina.
Bacioni


Con questa ricetta partecipo al contest “Prelibatezze da buffet”  del blog “Il Pomodorino Confit"


21 aprile 2017


Quando fa freddo è sempre un piacere mangiare qualcosa di caldo e siccome da alcuni giorni  sembra quasi di stare in autunno anzichè primavera; ieri per pranzo ho deciso di preparare una gustosa pasta e ceci.
Un ottimo comfort food, molto sostanzioso e proteico che in Italia ha diverse varianti e la versione che vi propongo oggi è quella romana che preparava sempre mia nonna e che prevede l'utilizzo del pomodoro e delle alici.
A Roma si usava mangiare questo piatto il venerdi, giorno di magro o nei giorni di Vigilia.
Ingredienti per 4 persone:
- 460 g di ceci in vetro (per me Valfrutta)
- 1 spicchio d'aglio
- 3/4 alici sott'olio
- Olio extra vergine di oliva
- Rosmarino
- Passata di pomodoro q.b.
- Sale e pepe
- 300 g di fettuccine secche all'uovo
(per me Emiliane Barilla)
- Pecorino romano grattugiato (facoltativo)
Preparazione
Mia nonna usava sempre i ceci secchi mettendoli a bagno la sera prima in acqua fredda e il giorno dopo li metteva a cuocere in abbondante acqua salata con dei rametti di rosmarino. per circa 2/3 ore.
Io questa volta per velocizzare la preparazione ho usato dei ceci sodi e molto saporiti in vetro della Valfrutta.
In una padella con dell'olio extra vergine fare soffriggere uno spicchio d'aglio, aggiungere le alici schiacciate con una forchetta.
Unire 4/5cucchiai di passata di pomodoro, mezzo bicchiere di acqua di cottura dei ceci, un pizzico di sale, pepe e lasciare restringere la salsa a fuoco vivace per 7/8 minuti.
Aggiungere il sugo ai ceci e alla loro acqua, inserire un rametto di rosmarino e lasciare insaporire per 10 minuti.
Quando la minestra riprenderà a bollire, mettere le fettuccine spezzate e lasciare cuocere per il tempo indicato sulla confezione.
La minestra deve risultare abbastanza densa, quindi io frullo in un mixer una parte dei ceci per rendere il tutto più cremoso.
Se vi piace, prima di servire si può aggiungere una bella spolverata di pecorino romano grattugiato al momento ( mia nonna lo faceva sempre ).
Auguro un buon weekend a tutti e ci vediamo presto con nuove ricette sempre nella mia cucina.
Bacioni icetta della pasta e ceci alla romana quindi è proprio quello che ci vuole in queste primi giornate di freddo! Preparata con pochi semplici ingredienti, genuini e sfiziosi questa calda minestra può essere preparata
con facilità e poco tempo anche da chi non è particolarmente esperto.
Un piatto sostanzioso, ricco e proteico che ha diverse varianti in Italia. C’è la versione toscana in bianco e con il rosmarino, quella napoletana molto asciutta e cremosa e quella alla romana con il pomodoro e le acciughe che vi racconteremo oggi!
Decidete prima di tutto se usare i ceci secchi o quelli precotti delle scatole; se userete i primi dovrete metterli  a bagno in acqua per una notte intera o comunque per almeno 12 ore.
Una volta ammorbiditi, scolateli per bene e poi lessateli in abbondante acqua con un rametto di rosmarino per circa 2 ore.
Nel frattempo prendete una pentola e fate soffriggere uno spicchio di aglio tritato con l’olio; quando l’aglio si sarà dorato versateci le acciughe che avrete lavato con cura, spinato e fatto a pezzetti. Continuate a soffriggere tutto insieme e solo quando le acciughe sembreranno ben amalgamate e sciolte aggiungete quattro o cinque cucchiai di passata di pomodoro e un pochino di acqua di cottura dei ceci.
Fate cuocere il tutto per una decina di minuti poi togliete il rosmarino dai ceci e uniteli a questo condimento. Mescolate tutto insieme e non appena l’acqua prenderà il bollore versate la pasta e lasciate cuocere seguendo i minuti riportati sulla scatola.



Quando arriva il freddo ciò che più fa piacere è mangiare qualcosa di caldo e soprattutto di molto gustoso; la ricettaQuando arriva il freddo ciò che più fa piacere è mangiare qualcosa di caldo e soprattutto di molto gustoso; la ricetta della pasta e ceci alla romana quindi è proprio quello che ci vuole in queste primi giornate di freddo! Preparata con pochi semplici ingredienti, genuini e sfiziosi questa calda minestra può essere preparata con facilità e poco tempo anche da chi non è particolarmente esperto.
Un piatto sostanzioso, ricco e proteico che ha diverse varianti in Italia. C’è la versione toscana in bianco e con il rosmarino, quella napoletana molto asciutta e cremosa e quella alla romana con il pomodoro e le acciughe che vi racconteremo oggi!
Decidete prima di tutto se usare i ceci secchi o quelli precotti delle scatole; se userete i primi dovrete metterli  a bagno in acqua per una notte intera o comunque per almeno 12 ore.
Una volta ammorbiditi, scolateli per bene e poi lessateli in abbondante acqua con un rametto di rosmarino per circa 2 ore.
Nel frattempo prendete una pentola e fate soffriggere uno spicchio di aglio tritato con l’olio; quando l’aglio si sarà dorato versateci le acciughe che avrete lavato con cura, spinato e fatto a pezzetti. Continuate a soffriggere tutto insieme e solo quando le acciughe sembreranno ben amalgamate e sciolte aggiungete quattro o cinque cucchiai di passata di pomodoro e un pochino di acqua di cottura dei ceci.
Fate cuocere il tutto per una decina di minuti poi togliete il rosmarino dai ceci e uniteli a questo condimento. Mescolate tutto insieme e non appena l’acqua prenderà il bollore versate la pasta e lasciate cuocere seguendo i minuti riportati sulla scatola. della pasta e ceci alla romana quindi è proprio quello che ci vuole in queste primi giornate di freddo! Preparata con pochi semplici ingredienti, genuini e sfiziosi questa calda minestra può essere preparata coQuando arriva il freddo ciò che più fa piacere è mangiare qualcosa di caldo e soprattutto di molto gustoso; la ricetta della pasta e ceci alla romana quindi è proprio quello che ci vuole in queste primi giornate di freddo! Preparata con pochi semplici ingredienti, genuini e sfiziosi questa calda minestra può essere preparata con facilità e poco tempo anche da chi non è particolarmente esperto.
Un piatto sostanzioso, ricco e proteico che ha diverse varianti in Italia. C’è la versione toscana in bianco e con il rosmarino, quella napoletana molto asciutta e cremosa e quella alla romana con il pomodoro e le acciughe che vi racconteremo oggi!
Decidete prima di tutto se usare i ceci secchi o quelli precotti delle scatole; se userete i primi dovrete metterli  a bagno in acqua per una notte intera o comunque per almeno 12 ore.
Una volta ammorbiditi, scolateli per bene e poi lessateli in abbondante acqua con un rametto di rosmarino per circa 2 ore.
Nel frattempo prendete una pentola e fate soffriggere uno spicchio di aglio tritato con l’olio; quando l’aglio si sarà dorato versateci le acciughe che avrete lavato con cura, spinato e fatto a pezzetti. Continuate a soffriggere tutto insieme e solo quando le acciughe sembreranno ben amalgamate e sciolte aggiungete quattro o cinque cucchiai di passata di pomodoro e un pochino di acqua di cottura dei ceci.n facilità e poco tempo anche da chi non è particolarmente esperto.
Un piatto sostanzioso, ricco e proteico che ha diverse varianti in Italia. C’è la versione toscana in bianco e con il rosmarino, quella napoletana molto asciutta e cremosa e quella alla romana con il pomodoro e le acciughe che vi racconteremo oggi!
Decidete prima di tutto se usare i ceci secchi o quelli precotti delle scatole; se userete i primi dovrete metterli  a bagno in acqua per una notte intera o comunque per almeno 12 ore.
Una volta ammorbiditi, scolateli per bene e poi lessateli in abbondante acqua con un rametto di rosmarino per circa 2 ore.
Nel frattempo prendete una pentola e fate soffriggere uno spicchio di aglio tritato con l’olio; quando l’aglio si sarà dorato versateci le acciughe che avrete lavato con cura, spinato e fatto a pezzetti. Continuate a soffriggere tutto insieme e solo quando le acciughe sembreranno ben amalgamate e sciolte aggiungete quattro o cinque cucchiai di passata di pomodoro e un pochino di acqua di cottura dei ceci.

19 aprile 2017



Buon mercoledi a tutti, anche le feste pasquali si sono concluse e oggi dopo alcuni giorni di pausa ritorno nella mia cucina per proporvi la torta che ho realizzato per il compleanno di mio figlio: una golosa" Cheesecake alle fragole".
Un dolce composto da una base di biscotti secchi e da un strato cremoso realizzato con mascarpone, panna, yogurt e fragole fresche.
Se fosse stato per mio figlio avrei dovuto preparare per la centesima volta il tiramisù che adora, ma quest'anno ho deciso di cambiare a favore di una torta fresca e ottima in queste giornate di primavera.
Devo dire che questa cheesecake è molto semplice e veloce da realizzare, non richiede cottura ed è perfetta per concludere un pasto e anche ideale da preparare per la prossima festa della mamma.
 Alla fine mio figlio e il resto della famiglia hanno gradito molto questa torta.


Ingredienti per uno stampo da 24 cm a cerniera apribile:

- 300 g di biscotti digestive con avena e cioccolato
(o altri biscotti secchi)
- 150 g di burro

Per la farcitura:

- 350 g di mascarpone
- 150 g di zucchero a velo Paneangeli
- 250 g di yogurt alle fragole
- 250 g di panna fresca
- 3/4 cucchiai di zucchero a velo Paneangeli
- 400 g di fragole fresche
- 15 g di gelatina in fogli

Per la copertura:

- Circa 250 g di fragole fresche
- Marmellata di fragole q. b.
- Cioccolato fondente q.b.
- Zucchero a velo q.b.


Preparazione

Fare ammorbidire i fogli di gelatina in una ciotola con acqua fredda per 15 minuti.
Sminuzzare finemente i biscotti in un mixer fino ad ottenere una farina e  aggiungere il burro liquefatto, amalgamando per bene.
Foderare uno stampo a cerniera con cerchio mobile (24 cm di diametro) con carta da forno e versarci dentro la granella di biscotti.
Stendere il composto con l'aiuto del dorso di un cucchiaio, facendolo aderire bene, fino a formare uno strato uniforme.
Mettere in frigo per circa 1 ora.
Nel frattempo lavorare il mascarpone con lo zucchero, aggiungere lo yogurt alla fragola e la panna montata con 3/4 cucchiai di zucchero a velo.
Mescolare bene fino ad arrivare ad un composto liscio.
Strizzare la gelatina e farla sciogliere con 3/4 cucchiai di panna calda che avrete tolto dai 250 g che avevate a disposizione.
Unirla al composto insieme alle fragole tagliate a dadini.
Versare la crema ottenuta sulla base di biscotti, livellare e rimettere per circa 5 ore in frigo.
Prima di servire, toglierla dallo stampo e guarnire con fragole fresche.
In un pentolino sciogliere della marmellata di fragole e con un pennello spalmarla leggermente sulle fragole.
Decorare con cioccolato fondente fuso, fare raffreddare e spolverizzare con zucchero a velo.
Un saluto e a presto con una nuova ricetta.
Bacioni




trova ricetta