16 gennaio 2017


Buon lunedi a tutti, oggi iniziamo la settimana con delle deliziose e friabili ciambelline alla panna e mandorle profumate alla vaniglia. Dei biscotti che si sciolgono in bocca, perfetti inzuppati la mattina nel latte o serviti a merenda per accompagnare una tazza di té.
Ottimi anche con un caffè a fine pasto e comunque in qualsiasi momento della giornata avete voglia di qualcosa di dolce.
La presenza della panna li rende fragranti per più giorni.


Ingredienti per circa 32 ciambelline:
- 250 g di farina 00
- 50 g di amido di mais Paneangeli
- 80 g di farina di mandorle (per me mandorle tritate finemente)
- 150 g di zucchero
- 250 ml di panna fresca
- Una bacca di vaniglia Paneangeli
- 2 cucchiaini di lievito per dolci Paneangeli
- Un pizzico di sale
- Zucchero al velo Paneangeli
Preparazione
In una ciotola inserire la farina setacciata con l'amido di mais, le mandorle tritate finemente, il lievito, lo zucchero e un pizzico di sale.
Aggiungere la panna, i semini della bacca di vaniglia raschiata e iniziare a mescolare.
Impastare con le mani su un piano da lavoro fino ad arrivare ad un composto omogeneo.
Questo tipo di frolla non necessita del riposo in frigo, quindi potete subito stendere l'impasto ad un spessore di circa 5 mm e ricavare dei tondi di 6/7 cm di diametro (io ho utilizzato il bordo di un bicchiere infarinato) da forare al centro con un piccolo coppapasta.
Cuocere in forno caldo a 180° per circa 15/20 minuti.
La cottura è indicativa perchè ogni forno cuoce in modo diverso.
Lasciare raffreddare e cospargere le ciambelline con zucchero a velo.
Ci vediamo presto sempre nella mia cucina.
Bacioni


.


13 gennaio 2017


Qualche tempo fa ho mangiato in una pizzeria a Roma una favolosa pizza con sugo all'amatriciana.
Mi era piacuta talmente tanto, che mi ero ripromessa di prepararla a casa.
Ieri complice del sugo  avanzato degli spaghetti all'amatriciana è stata l'occasione giusta per replicare questa pizza. Ma no quella cotta in forno che deve lievitare almeno un  paio d'ore, ma quella veloce che cuoce in padella e non necessita di lievitazione. Dopo averne sentito tanto parlare, ho deciso anche io di provare e constatare se era veramente buona.
Beh, devo dire che il risultato non mi ha deluso: pronta in 15 minuti, croccante fuori,morbida all'interno e molto saporita. Potete farcirla come preferite, ma credetemi  con il sugo all'amatriciana è il massimo.


Ingredienti per 1 pizza in una padella da 24 cm:
- 150 g di farina 00
- 125 ml di acqua
- 30 ml di olio extra vergine
- 7 gr lievito istantaneo Pizzaiolo Paneangeli
- 2 g di sale
Per il condimento: sugo all'amatriciana
- 180 g di polpa di pomodoro (Cirio)
-  60 g di guanciale
-  Cipolla
- Peperoncino (facoltativo)
- Olio extra vergine
- Sale e pepe
- Vino bianco secco
- Pecorino romano q. b.
Preparazione
Per prima cosa preparare il sugo: tagliare a listarelle il guanciale.
Fare soffriggere in una padella con dell'olio, la cipolla sminuzzata e del peperoncino se lo gradite.
Sfumare con del vino bianco e lasciare evaporare.
Aggiungere quindi la polpa di pomodoro sminuzzata e aggiustare di sale e pepe.
Far cuocere per circa 15 minuti.
Nel frattempo preparare l'impasto per la pizza: in una ciotola inserire la farina, il lievito e il sale, poi aggiungere l'acqua e l'olio.
Mescolare bene e formare una palla.
Stendere l'impasto direttamente in padella, leggermente unta d'olio.
Cuocere con coperchio per circa 3 minuti, rigirare la pizza e farcire con il sugo all'amatriciana.
Rimettere sul fuoco sempre con coperchio chiuso e fare cuocere a fuoco moderato per circa 8/10 minuti.
Una volta pronta, aggiungere un giro d'olio e una spolverata abbondante di pecorino romano.
Buon appetito e alla prossima ricetta sempre qui da me. Bacioni.


11 gennaio 2017


Sempre in tema di riciclo dei dolci natalizi, oggi dei tortini realizzati usando il resti di un panettone che ancora avevo in casa.
Dei dolcetti morbidi e golosi, facilissimi da fare e pronti in 30 minuti.
Perfetti per la colazione, ottimi anche a merenda.
L'aggiunta del cacao e degli zuccherini l'ha resi ancora più invitanti.


Ingredienti per 6 tortini:
- 100 g di farina 00
- 25 g di amido di mais Paneangeli
- 100 g di panettone senza crosta (in alternativa pan di spagna)
- 45 g di zucchero semolato
- Mezza bustina di lievito per dolci Panenageli
- 100 ml di latte intero
- 1 uovo piccolo
- 40 ml di olio di semi
- 1 cucchiaio di cacao amaro Perugina
- Vanillina Paneangeli
- Un pizzico di sale
- Mezza tazzina di rhum (o altro liquore)
- Zucchero granella q. b. Panenageli
Preparazione
Sbriciolare il panettone in una ciotola e aggiungere la farina setacciata con l'amido, il cacao, il lievito, la vanillina, il sale e lo zucchero.
In un'altra ciotola mescolare l'uovo con l'olio di semi, il latte e il rhum.
Inserire gli ingredienti liquidi in quelli solidi e mescolare.
Riempire a metà dei pirottini di carta con il composto.
Decorare la superficie con zuccherini.
Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 25 minuti.
La cottura è indicativa, perchè ogni forno cuoce in modo diverso.
Se volete preparare questi tortini anche quando non è periodo di panettoni, potete utilizzare del pan di spagna con l'aggiunta di canditi e uvetta.
Buona giornata e a presto, sempre qui nella mia cucina.
Bacioni





9 gennaio 2017

La befana tutte le feste ha portato via, tranne i vari torroni che ancora circolano nella mia cucina; per la precisione torroni bianchi, perchè di quelli al cioccolato non c'è traccia. Ho deciso allora di utilizzarne uno alle mandorle per preparare dei veloci e golosi tartufi con l'aggiunta di una deliziosa crema spalmabile pistacchi della Babbi. Dei piccoli dolcetti che si sciolgono in bocca, dal sapore unico, delicato ed aromatico al tempo spesso.
 Perfetti come fine pasto o in qualsiasi momento della giornata ci si vuole coccolare con qualcosa di dolce.





Ingredienti:
- 100 g di torrone bianco alle mandorle
- 150 g di cioccolato bianco
- 100 ml di panna liquida fresca
- 3/4 cucchiai di crema pistacchi Babbi
- Codette di cioccolato q. b.


Preparazione:
In un pentolino far sciogliere a bagnomaria il cioccolato bianco con la panna.
Fare raffreddare, aggiungere il torrone sbriciolato finemente e 3/4 cucchiai di crema pistacchi Babbi.
Amalgamare bene e mettere in freezer per circa 30 minuti.
Formare delle palline grandi come noci e ricoprirle con codette di cioccolato.
Conservare in frigo fino al momento di servire.
Buona giornata a tutti e a presto con una nuova ricetta.
Bacioni.




5 gennaio 2017


Il plumcake è un dolce da credenza di origine inglese servito tagliato a fette per la colazione, per uno spuntino sfizioso o per accompagnare il té del pomeriggio. Molto apprezzato dai bambini ma anche dagli adulti; può essere un ottimo dessert se lo si gusta insieme a della crema inglese o a  una pallina di gelato.
Quello che vi propongo oggi è  un dolce con un impasto al cacao senza burro, semplice, leggero e aromatizzato all' arancia. Un connubio di sapori e profumi che io amo molto e che insieme danno vita ad un plumcake soffice, goloso e perfettamente equilibrato.
Per questa ricetta ho usato prodotti Paneangeli.


Ingredienti per uno stampo da 20cm:
- 150 g di farina 00
- 50 g di fecola Paneangeli
- 30 g di cacao amaro Perugina
- 3 uova
- 180 g di zucchero semolato
- 100 ml di olio di semi
- Il succo e la scorza di 1 arancia
- 1 bustina di lievito per dolci Paneangeli
- Un pizzico di sale
Per decorazione
Per la ghiaccia reale:
- 100 g di zucchero a velo Paneangeli
- un cucchiaino di succo imone
- 30 g di albume
- Zucchero in granella q.b. Paneangeli
- Zucchero a velo Paneangeli
- Spicchi di arancia
Procedimento
Montare le uova con lo zucchero e un pizzico di sale, fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso.
Aggiungere l'olio di semi, la farina setacciata con la fecola, il lievito e il cacao in più riprese.
Per ultimo il succo dell'arancia, la scorza e amalgamare bene.
Rivestire con della carta forno uno stampo per plumcake.
Versare il composto preparato e cuocere in forno preriscaldato a 180° per cira 50 minuti ( verificare sempre la cottura in base al proprio forno e fare la prova stecchino, se esce pulito il plumcake è pronto, altrimenti continuare la cottura ancora per alcuni minuti ).
Nel frattempo preparare la ghiaccia reale: in una ciotola inserire l'albume e il succo di limone e amalgamare con una frusta elettrica fino a schiumare, poi inserire lo zucchero a velo e continuare ad amalgamare con le fuste fino ad arrivare ad una consistenza densa.
Sfornare il dolce, farlo raffreddare e trasferire su un vassoio.
Mettere la ghiaccia in una sac à poche e decorare la superficie del plumcake, aggiungendo degli zuccherini, una spolverata di zucchero a velo e spicchi di arancia.
Se preferite potete servire il dolce soltanto con dello zucchero a velo.
Preparatelo per il giorno dell'epifania piacerà sicuramente a tutti.
Una serena giornata e ci vediamo presto sempre qui nella mia cucina. Bacioni.




3 gennaio 2017


Buona giornata a tutti.
La prima ricetta del 2017 è una golosa torta al cacao e mandorle con crema e glassa al pistacchio, realizzata con la crema pistacchi Babbi : un prodotto di eccellenza che questa azienda mi ha inviato insieme ad altri ottimi prodotti, per realizzare un dolce che farà parte del loro ricettario 2017.
 Grazie infatti alla mia torta di zucca e cioccolato fondente sono stata selezionata tra i vincitori del contest di Tribù Golosa in collaborazione con Babbi.
 La Babbi Dolciaria è un'azienda nata nel 1952, che si è dedicata all'inizio alla produzione di coni, cialde e semilavorati diventando il punto di riferimento dei maestri del gelato artigianale.
Poi qualche anno più tardi ha creato il reparto dolciario con delle creazioni di specialità uniche e irrepetibili come: i wafer Viennesi, i waferini, le creme spalmabili, i bon bon, i babbini, i cremini- Conosciute e apprezzate in tutto il mondo e realizzate con materie prime ricercate e genuine, attraverso una lunga e accurata lavorazione artigianale.
Le creme spalmabili Babbi sono tutte deliziose, ma quella che preferisco in assoluto e la crema pistacchi con il suo gusto e aroma fresco e inconfondibile, che si sposa alla perfezione con la base al cacao e  mandorle che ho realizzato.

Ingredienti per uno stampo da circa 20/22 cm:

Per la base al cacao:
- 50g di fecola di patate Paneangeli
- 50 g di farina 00
- 100 g di farina di mandorle
- 40 g di cacao amaro Perugina
- 200 g di zucchero
- 5 uova
- Un cucchiaio di estratto di vaniglia Panenageli
- Mezza bustina di lievito per dolci Paneangeli
- Un pizzico di sale

Per la crema pasticcera al pistacchio:
- 500 ml di latte intero
- 60 g di zucchero
- 3 tuorli
- mezza bacca di vaniglia
- 60 g di amido di mais Paneangeli
- 100 g di crema pistacchi Babbi

Per la glassa al pistacchio:
- 200 g di cioccolato bianco
- 200 ml di panna fresca
- 6 g di colla di pesce
- 4/5 cucchiai circa di crema pistacchi Babbi

Per la bagna:
- 150 ml di latte
- 75 g di zucchero a velo Paneangeli
- 50 ml di moscato liquoroso di Pantelleria
( o altra liquore a vostra scelta )

Per decorazione:
- Granella di pistacchio q. b.
- Granella di mandorle q. b.


Procedimento

Separare i tuorli dagli albumi.
Montare con una frusta elettrica i tuorli con lo zucchero e l'estratto di vaniglia  per circa 15 minuti.
Incorporare le farine setacciate con il lievito e il cacao e, infine, gli albumi montati a neve ben ferma con un pizzico di sale.
Versare il composto in una tortiera imburrata e infarinata  da 20/22 cm e cuocere in forno caldo a 180° per 40 minuti circa ( la cottura è indicativa, verificatela sempre in base al vostro forno ).
Lasciare raffreddare completamente.
Nel frattempo preparare la crema al pistacchio: portare a bollore il latte con i semi di mezza bacca di vaniglia.
Mescolare i tuorli con lo zucchero e aggiungere l'amido di mais.
Quando il latte comincia a sobbollire versare la crema di tuorli nel latte e amalgamare.
Rimettere sul fuoco e mescolare con una frusta fino a quando la crema si addenserà.
Fare raffreddare e aggiungere la crema pistacchi BABBI.
Prendere la torta e tagliarla orizzontalmente in 3 dischi.
Preparare la bagna facendo sciogliere in un pentolino lo zucchero nel latte, lasciar raffreddare e aggiungere il liquore ( se volete una bagna analcolica potete usare solo il latte e lo zucchero senza l'aggiunta del liquore ).
Bagnare il primo disco con la bagna.
Farcire con uno strato di crema al pistacchio.
Posizionare il secondo disco inzuppato con la bagna, spalmare sempre con crema al pistacchio e sovrapporre il terzo disco sempre inzuppato con la bagna.
Mettere la torta in frigo e preparare la glassa.
Riscaldare a fuoco lento la panna , aggiungere il cioccolato bianco a pezzetti e fare sciogliere. Togliere dal fuoco e inserire 6 g di gelatina strizzata che avrete messo in ammollo in acqua fredda per circa 30 minuti e amalgamare.
Lasciare intiepidire  e aggiungere 4/5 cucchiai di crema pistacchi BABBI.
Prendere il dolce, metterlo su una griglia e fare una prima colata di glassa.
Fare riposare per circa  20 minuti e fare una seconda colata.
Decorare la superficie della torta con granella di pistacchi e i bordi con granella di mandorle.
Conservare in frigorifero fino al momento di servire.
Per meglio apprezzarla consiglio di mangiarla il giorno dopo averla preparata.
Un dessert elegante e goloso, ideale per concludere un pranzo o una cena importante.
Perfetta come torta di compleanno e ottima da gustare anche a merenda.
Ringrazio ancora la Babbi per avermi dato la possibilità di conoscere e assaggiare i suoi eccellenti prodotti e di aver avuto il privilegio di realizzare un dolce per il suo ricettario.
Per saperne di più su questa azienda e sulla bontà dei suoi prodotti vi consiglio di andate a visitare il loro sito www.babbi.it e  la pagina facebook.
Un arrivederci a presto con altre deliziose ricette, bacioni.










29 dicembre 2016


Questi cestini di polenta con lenticchie e pepite di salsiccia sono dei deliziosi finger food per un antipasto. Ideali da servire la sera dell'ultimo dell'anno, sono comunque ottimi da gustare anche in altre occasioni. Sfiziosi, originali e facili da fare si possono preparare in anticipo.


Ingredienti per circa 8/10 cestini:
- 180 g di polenta Valsugana rapida gialla
- 100 g circa di lenticchie secche di Castelluccio di Norcia
- Circa 2 salsicce di Leonessa (Cascia)
- Olio extra vergine
- Sale
- Peperoncino
- 5/6 cucchiai di passata di pomodoro (Mutti)
- 50 g burro
- 50 g parmigiano grattugiato
- Vino bianco secco

Preparazione
Preparare la polenta seguendo le indicazioni riportate sulla confezione.
Io con 180 g di polenta Valsugana ho utilizzato 650 ml di acqua salata e ho portato a bollore.
Ho versato a pioggia la farina di mais e ho cotto per circa 8/10 minuti.
Alla polenta cotta  aggiungere il burro e  insaporire con il parmigiano grattugiato.
Ungere con pochissimo olio extra vergine degli stampi da crostatine o da muffin ( io ho utilizzato degli stampi da 4 cm ) e riempire con la polenta.
Aprire un foro al centro e infornare i cestini in forno caldo a 200° per circa 10 minuti.
Fare raffreddare e sformare.
In una padella con dell'olio extra vergine fare soffriggere un spicchio d'aglio e del peperoncino.
Aggiungere la passata di pomodoro, un pò d'acqua e un pizzico di sale.
Lasciare cuocere per 10/12 minuti circa, inserire le lenticchie che avrete già cotte in acqua fredda salata per 40 minuti (io ho usato quelle di Castelluccio che sono piccoline e tengono bene la cottura) e insaporire per 4/5 minuti.
Togliere la pelle alla salsiccia e ricavare delle piccole pepite.
Rosolare in una padella antiaderente con un filo d'olio e sfumare con del vino bianco.
Riempire i cestini con le lenticchie e adagiare sopra le pepite di salsiccia.
Prima di portare in tavola riscaldare in forno per qualche minuto.
Una serena giornata a tutti e al prossimo post.




28 dicembre 2016


Questo che vi propongo oggi è un dolce al cucchiaio per eccellenza, che ho realizzato con yogurt greco, panna e le merendine Ballerina al caffè espresso prodotte dalla Freddi Dolciaria.
Non è sicuramente un tiramisù tradizionale, infatti non prevede l'utilizzzo di uova né di mascarpone; ma è una versione molto più leggera senza però togliere nulla al gusto che comunque richiama tutti i sapori  del classico tiramisù.


Ingredienti per 4 bicchierini da 32 cl:
- 150 ml di yogurt greco
- 100 ml di panna da montare fresca
- 60 g di zucchero a velo Paneangeli
- 3 merendine Ballerina al caffè espresso Freddi da 30g l'una
( o 90 g di pan di spagna o savoiardi o pavesini)
- Caffè espresso q. b.
- 30 g di gocce di cioccolato Paneangeli
- Cacao amaro Perugina q. b.
- Nocciole tritate q. b.

Procedimento
Amalgamare lo yogurt greco con 40 g di zucchero a velo.
Montare la panna con 20 g di zucchero a velo e inserirla delicatamente al composto di yogurt.
Preparare il caffè e farlo raffreddarre.
Tagliare le merendine a quadratini.
Prendere i bicchierini e iniziare a comporre il tiramisù: mettere sul fondo un cucchiaio di crema un quadratino di merendina imbevuto leggermente nel caffè, crema, gocce di cioccolato, un altro quadratino di merendina imbevuto nel caffè e terminare con crema, gocce di cioccolato, nocciole tritate e una spolverata di cacao amaro.
Conservare in frigo fino al momento di servire.
Un goloso e leggero dessert per la cena del 31 dicembre.
Può anche essere una sfiziosa merenda senza troppi sensi di colpa.
I prodotti freddi, possono essere acquistati al supermercato o sul loro sito on line cliccando qui
Ringrazio la Freddi Dolciaria e per qualsiasi altra informazione vi rimando al loro sito www.freddi.it
Buona giornata a tutti e a presto.






trova ricetta